AROUND PER L'INCLUSIONE

ATTIVITA' INCLUSIVA SPORTIVA POLIVALENTE

Traguardo
18.000 €
Raccolti
10.915 €
Scadenza
16 giorni
Sostenitori
61

SPORT E INCLUSIONE

L'INIZIO

L'idea di un'inclusione sportiva nasce nel 2012 quando sulla convinzione di un lavoro calcistico con una propedeutica esclusivamente per gruppi eterogenei, aprire a bambini /e diversamente abili era normale conseguenza di una precisa filosofia di approccio. Partendo dai principi di Don Milani, Gianfranco Zavalloni, M. Montessori, e sulla base del lavoro di Borgo Solestà di Ascoli, grazie ad una formazione sviluppata dallo psicoterapeuta Mirco Mazzoli abbiamo cercato nei testi di Psicologia Sportiva risposte che potessero guidare la metodologia. Nel "Grouping” abbiamo trovato il punto di partenza per la creazione di una filosofia di lavoro. 

OGGI 

Oggi contiamo oltre 40 ragazzi diversamente abili l'inclusione è stata esplorata a livelli diversi: 

  • Inclusione nel calcio in tutte le categorie
  • Inclusione in eventi tornei durante le gare (dilettanti e professionisti) 
  • Inclusione nelle Scuole di Arti Marziali 
  • Inclusione nel Basket
  • Inclusione nei corsi di sport acquatici
  • Inclusione nell'attività “Più Sport"
  • Inclusione nei Centri Estivi sportivi 
  • Prime Inclusione lavorative
  • Progetti inclusivi con le Scuole Primarie e SuperiorI

Percorsi :
CALCIO: inclusione di 20 ragazzi diversamente abili con gruppi di ragazzi normodotati in
allenamenti di 1’30” a seduta per 2 volte/settimana. La terza seduta settimanale prevede l’
inclusione inversa con l’inserimento di 1-2 bambini diversamente abili in squadre normodotate
iscritte F.I.G.C.
ARTI MARZIALI: inclusione di 1-2 bambini con disabilità intellettive nei corsi kung Fu, TKD.
BASKET : inclusione di 4 bambini con disabilità nel corso di Mini Basket
PIU’ SPORT: inclusione sportiva in attività polivalente in età 4 - 8 anni.
CAMP ESTIVI: inclusione sportiva multidisciplinare con bambini normodotati. L’attività si sviluppa
tra Acqua, terra e sabbia.
AZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO: inserimento di 1 ragazzo con sindrome di Down
come Educatore camp estivo.
CULTURA & SPORT: sviluppo di Rassegne/Convegni/Iniziative a cadenza mensile con l’obiettivo di
abbattere le barriere culturali.

Chi c'è dietro al progetto

La società nel suo insieme e in tutta la sua struttura, le famiglie e tutti gli interlocutori anche a livello istituzionale come federazioni, assistenti sociali, medici, formatori, relatori..

Come verranno utilizzati i fondi

La diffusione della cultura sportiva tra persone disabili e le lor famiglie. La progettazione e realizzazione di ausili innovativi per favorire la pratica sportiva per i disabili. La formazione di personale qualificato. La pratica dello sport con modelli di servizio e di intervento innovativi ed efficaci. Lo sviluppo di nuovi modelli, beni o servizi che abbattano il costo delle azioni, iniziative, interventi volti a favorire l'inclusione delle persone disabili attraverso lo sport.