Protesi di alta tecnologia

Realizzazione di protesi da correre di alta tecnologia e avviamento alla pratica sportiva di giovani amputati

Traguardo
10.000 €
Raccolti
10.036 €
Chiuso il
12 lug 2019
Sostenitori
9
Finanziato

Lo sport è visto come tutela della propria salute

Il nostro progetto prevede la realizzazione di protesi da correre di alta tecnologia e l’avviamento alla pratica sportiva di giovani amputati perché possano poi essere testimonial in difesa dei diritti delle altre persone disabili ed essere un esempio da seguire per altri amputati.

Realizzazione delle protesi da correre

La protesi sportiva è costituita da un invaso in fibra di carbonio, una staffa di fissaggio del piede all’invaso, un piede da correre in fibra di carbonio e una cuffia; nel caso di amputazioni di coscia è previsto un ginocchio meccanico e una staffa differente.

Un ruolo importante riveste l’invaso che deve essere fatto ad hoc su ogni amputato da un tecnico ortopedico, per garantire un comfort sufficiente al soggetto amputato e una ripartizione uniforme delle forze che si scaricano su di esso (vengono prese le misure sul moncone del paziente per realizzare il calco in gesso). Il perfetto accoppiamento dell’invaso con il moncone consente una deambulazione senza problemi per l’utente e la possibilità di praticare sport senza nessun problema.

Roadrunnerheart, Polha Varese e Polisportiva Milanese

I partner scelti saranno due organizzazioni di volontariato impegnate nella Regione Lombardia: Polha Varese e Polisportiva Milanese.E’ di particolare importanza il supporto che può dare le società sportive alle persone con una disabilità fisica, perché possono mettere a loro disposizione, oltre alla loro esperienza e alla competenza dei loro tecnici, attrezzature didattiche personalizzabili.Inoltre, sarà necessario il supporto del tecnico ortopedico per la realizzazione della protesi completa per ogni amputato e l’esempio dimostrativo di alcuni atleti paralimpici.