Fiore di Loto

Offriamo avviamento alla pratica sportiva multidisciplinare, consapevole e strutturata per persone con disabilità fisica, sensoriale e intellettiva

TraguardoV v 5831094dfc79026df27e00daf5b3a6345dc3ad428cadba8b2ba1acb723ed98ad
2.000 €
Traguardo extraV v 5831094dfc79026df27e00daf5b3a6345dc3ad428cadba8b2ba1acb723ed98ad
2.700 €
Raccolti
2.721 €
Chiuso il
25 mar 2019
Sostenitori
35
Finanziato

Obiettivi del progetto Fiore di Loto

Il progetto si rivolge a persone con disabilità fisica, sensoriale e intellettiva ma include soggetti che si trovano in situazioni transitorie o progressive di disabilità a causa di patologie invalidanti come tumori e malattie neurodegenerative (sclerosi multipla, SLA ecc.)

Vi chiediamo un sostegno al progetto poiché le nostre iniziative puntano a:

1) diffondere la cultura sportiva attraverso le discipline sportive acquatiche come nuoto, nuoto pinnato e canoa/Kayak tra i soggetti svantaggiati come strumento di motivazione, aggregazione e al tempo stesso cementare le relazioni con altre associazioni , scuole delle comunità coinvolte nel progetto.  Cerchiamo di ampliare l’offerta sportiva includendo giornate dimostrative di prova di altre discipline , con lo scopo di renderli consapevoli di un percorso multidiciplinare con un focus rivolto all’aggregazione.

2) costruire una rete per sviluppare una modalità di lavoro “coworking” attraverso un modello a rete che coinvolge diversi Comuni della Versilia, associazioni sportive, associazioni di volontariato, USL nord ovest, Università di Pisa, federazioni sportive che hanno un rapporto continuo con la disabilità.

3) creare un modello di servizio e di intervento innovativo replicabile, attraverso il quale:

    a) favorire l'autonomia e la crescita psico –fisica dei soggetti diversamente abili, promuovere il loro benessere attraverso lo sport

    b) favorire l'inserimento delle attività scolastiche azioni di partecipazione attraverso la pratica sportiva integrata fra persone diversamente abili ed i giovani studenti, soprattutto i più vulnerabili

    c) aumentare il livello di efficacia degli strumenti utilizzabili, innovando le caratteristiche di intervento da parte dei soggetti attuatori e dei soggetti coinvolti. Il progetto sviluppa la logica e la cultura del “fare insieme” piuttosto che lo svolgimento di un mero servizio di assistenza. 

    d) in collaborazione con le federazioni, il comitato parolimpico, Università di Pisa e le scuole saranno attivati percorsi di formazione di personale qualificato per:

 - garantire livelli di eccellenza di offerta didattica per le attività sportive

 - garantire una omogeneità didattica dei corsi di avviamento

 - garantire un approccio alla disabilità qualitativo e professionalizzato

Come saranno spesi i soldi ricevuti

I soldi ricevuti dalla campagna Ogni Sport Oltre serviranno a cofinanziare parte delle attività del progetto. 

In particolare serviranno ad acquistare un pagaiergometro per permettere la simulazione dell'attività di canoa durante il periodo invernale, quando le condizioni meteorologiche non sono ideali per compiere attività all'aperto e per garantire un approccio alla disciplina della canoa graduale e progressivo. 

Un parte invece serviranno per coprire una parte dei costi riguardanti gli istruttori del nuoto e nuoto pinnato che svolgono al momento attività nelle piscine di Camaiore e Massarosa. 

Qualora fosse raggiunto il traguardo aggiuntivo una parte andrebbe a coprire i costi di trasporto svolto da associazioni di volontariato che portano i ragazzi delle scuole alle piscine e le riaccompagnano successivamente a scuola. Una parte dell'extra premio sarebbe donato ad alcune cooperative sociali che si impegnano quotidianamente nel mondo della disabilità per sostenere progetti di avviamento alla pratica sportiva, che hanno manifestato concretamente l'adesione al progetto Fiore di Loto. 

Chi c'è dietro al progetto

Soggetti Attuatori: 

Centro Nuoto Massarosa ASD nata nel 2013 a Massarosa è diventata un punto di riferimento nel mondo del nuoto paraolimpico per le sue attività didattiche innovative. Ha creato la prima squadra per diversamente abili FINP e FISDIR in Provincia di Lucca trascinando con entusiasmo ragazzi vulnerabili alla pratica sportiva.  Il progetto più importante in ambito paralimpico è risultato il Progetto Gocce di Vita a cui oggi il progetto Fiore di Loto trae ispirazione. 

Canoa Kayak Versilia ASD nata nel 1996 a Viareggio, vanta una storia di partecipazione alle iniziative volontariato e con la disabilità. Da anni collabora con il Gruppo Sportivo Toscano Handicappati per avviare ragazzi autistici alla pratica sportiva e con l'associazione Per Te Donna che racchiude donne colpite da tumore. In provincia di Lucca è promotore per la Federazione Canora Kayak del Progetto Padleability che si pone lo scopo di avviare persone disabili alla pratica della canoa. 

KSC Discipline Sportive ASD nasce a Camaiore nel 2018 dalla fusione di altre associazioni sportive legate al mondo dell'acqua con lo scopo di accompagnare le persone alla pratica sportiva. Il personale dell'associazione vanta da anni collaborazioni col mondo della disabilità grazie a una formazione specifica e mirata. 

Coordinatore:

  • Comune di Massarosa e Comune di Camaiore,

Soggetti Partner:

  • Regione Toscana,
  • USL Nord Ovest - Medicina dello Sport,
  • Università di Pisa - Facoltà di Scienze Motorie,
  • Liceo Sportivo Carlo Piaggia,
  • Istituto Comprensivo Massarosa 1 e Armando Sforzi,
  • Istituto Comprensivo Capezzano Pianore e Camaiore,
  • Comitato Paralimpico Toscano,
  • FISDIR - Comitato Regionale Toscano,
  • Federazione Nuoto Italiana - Comitato regionale Toscano,
  • Federazione Italiana Canoa Kayak - Comitato Regionale Toscano.