S-cavalcando le diversità

S - Cavalcando le diversità

Traguardo
2.500 €
Raccolti
1.200 €
Scadenza
15 giorni
Sostenitori
8

Come verranno utilizzati i fondi

S-cavalcando le diversità ” è un progetto di Riabilitazione Equestre Integrata che propone attività che, dove  se le abilità residue lo consentono, propongono il passaggio dalla Riabilitazione Equestre all’attività Paralimpica nella disciplina del Paradressage.

Per questo con i fondi raccolti attraverso la campagna di raccolta online sulla piattaforma Ogni Sport Oltre se riusciremo a raggiungere l'obbiettivo fissato potremo integrare le attrezzature dell’associazione con l’acquisto di una rettangolo da dressage che è composto da una recinzione per delimitare un’area di mt. 20x60 e dalle lettere alfabetiche che individuano i vari punti del campo.

Il progetto in questione è rivolto ai Diversamente abili ma non solo, i giovani cavalieri normodotati che frequentano le strutture interagiscono con le attività dei loro compagni di scuderia in modo da favorire l’integrazione e l’inclusione sociale sia degli allievi che dei loro familiari.

Con Riabilitazione Equestre Integrata si intende un’attività con l’uso del cavallo proposta a soggetti con problemi fisici, psichici, cognitivi, comportamentali, sociali.

La Riabilitazione Equestre rappresenta una delle poche opportunità concrete di percorso riabilitativo, cioè di passaggio da una forma di riabilitazione tecnica (ippoterapia) ad una riabilitazione integrata (rieducazione equestre e volteggio) e poi sociale (equitazione sportiva (paralimpica per disabili).

Si tratta di un complesso metodo terapeutico rivolto ai disabili sia fisici sia mentali, che si prefigge di potenziare e sviluppare in essi attitudini e performance tali da migliorare la condizione generale, per il raggiungimento di una migliore autonomia e autostima.  

A dimostrazione del percorso riabilitativo ottenibile, alcuni dei nostri atleti diversamente abili, hanno intrapreso con il tempo attività paralimpiche di Gimkana , Paradressage e Paraendurance ottenendo risultati di livello nazionale.

Tra i successi più rilevanti abbiamo  la Medaglia d’Argento per il 2016  e la Medaglia d’Oro per il 2017 conquistate del cavaliere children Denis Coku e di nuovo la Medaglia d’Argento per il 2018 del cavaliere Samuele Del Carlo nella categoria 1A – Esordienti di Paradressage.

Entra anche tu a far parte della nostra storia e aiutaci a crescere per realizzare sempre nuovi sogni e traguardi, insieme S-Cavalchiamo le diversità!

Scopo della Campagna

                   Scopo della campagna di crowdfunding è dotare le nostre strutture di un rettangolo da Dressage di mt. 20 x 60 necessario per adeguati allenamenti ai nostri cavalieri speciali.

                 Il rettangolo è formato da piramidi che sostengono aste in PVC e e da piramidi nel medesimo materiale con apposte le lettere alfaberiche che opportunamente posizionate all’esterno dell’arena fanno da riferimento ai cavalieri per le figure che devono eseguire con il cavallo nel compiere la varie riprese di paradressage/dressage .

               Questa attrezzatura non ha bisogno di manutenzioni, trattandosi appunto di un manufatto in  PVC; ha  solo necessità di essere lavato con un idropulitrice ogni tre o quattro anni ed ha una durata stimata di circa venti anni, quindi si tratterebbe di un acquisto a lungo termine.

            Una volta acquistata l’Arena da Dressage è necessario provvedere alla sistemazione del fondo del campo di lavoro tramite livellatura, rullatura e riporto di sabbia idonea, oltre dotare il tutto di un impianto di irrigazione.

            L’installazione di questa attrezzatura e l'idoneo allestimento dell'area interessata, nelle strutture della nostra associazione ,completa in maniera esaustiva le richieste dell’utenza disabile che, quando le abilità residue lo consentano, può cimentarsi in maniera continuativa nella disciplina del para-dressage in totale sicurezza e riproponendo esattamente il rettangolo che gli atleti possono trovare nelle competizioni a loro dedicate.



 

Il Progetto

            Il progetto  intende includere nel mondo sportivo legato all’equitazione le persone diversamente abili con l’obiettivo dell’integrazione e in un visione più ampia di intenti come quello di eliminare le barriere che impediscono un totale inclusione dei diversamente abili nel mondo sportivo, in questo caso nel mondo dell’Equitazione.

            L’intento  è quello di creare un percorso ,e riferito agli sport equestri ma in generale con un principio estendibile a tutti gli sport.

            Si prevedono delle fasi di avvicinamento e conoscenza del cavallo e del mondo sportivo ad esso legato per passare  attraverso diversi step alla preparazione e all’inserimento nelle attività ludico addestrative  e arrivare alla pratica dell’equitazione paralimpica.

            Per ottenere ciò è indispensabile creare una reale sinergia tra tutti gli operatori del settore e ciò può avvenire solo attraverso la sensibilità e la sostenibilità della FEDERAZIONE ITALIANA SPORT EQUESTRI, nel nostro caso tramite il COMITATO REGIONALE TOSCANO, che intende a breve iniziare un percorso formativo equestre tramite il progetto: “SPORT EQUESTRI INTEGRATI PER LA TOTALE INCLUSIONE” a cui la nostra associazione ha aderito

 

La nostra storia

Il Centro Equitazione La Luna asd ha iniziato la propria attività nel 2008 nel Comune di Porcari, a circa 15 km dalla città di Lucca, sin dalla sua nascita propone attività di equitazione (monta inglese)  per tutti i livelli e per tutte le età .

Dal 2014 ha avuto in concessione dal Comune di Lucca il complesso sportivo conosciuto come Club Ippico Lucchese che versava in condizioni di totale degrado ed abbandono.

Da subito sono partiti i lavori di riqualificazione delle strutture, che stanno continuando a tutt’oggi, con un notevole impegno economico per la titolare Alessandra Deverio, Istruttore Federale di I° Livello, Tecnico di R.E e Tecnico Paralimpico oltre che Vice Presidente dell’Associazione e Coadiutore per gli interventi assistiti con gli animali.

I lavori già effettuati hanno però permesso di cominciare a svolgere l’attività equestre anche nel capoluogo di provincia, a circa 500 metri dalle mura storiche della città di Lucca, in un’area di circa 40.000 mq  che si trova all’interno del Parco Fluviale del fiume Serchio.

Affiliato dal 2009 alla F.I.S.E. Federazione Italiana Sport Equestri per le discipline olimpiche il centro è stato riconosciuto dall’anno 2010 anche Centro Federale di Riabilitazione Equestre e dal 2017 è riconosciuto come CASP Centro di Avviamento Sportivo Paralimpico.

Presso le due sedi, una a Porcari e una a Lucca l’associazione effettua i Corsi Sportivi Comunali per vari comuni della Piana di Lucca,  con i suoi oltre 200 soci , la scuola di equitazione propone Equitazione Ludica, Preagonistica e Agonistica di Salto Ostacoli, Dressage, Completo oltre alle importanti Attività di Ippoterapia, di Riabilitazione Equestre e Attività Paralimpica.

L’associazione , come Centro Federale di Riabilitazione Equestre, presenta e realizza ogni anno un progetto dedicato ai Diversamente Abili, sia per quanto riguarda le attività di ippoterapia e di Riabilitazione Equestre, che quelle Paralimpiche.

Quest’ anno è attivo il progetto per diversamente abili denominato “S-cavalcando le diversità ”.

Luogo dell'intervento

         Il rettangolo da Dressage sarà installato presso le strutture del Centro Equitazione La Luna a.s.d., nella sua sede in Lucca, Via Terrazza Petroni, S. Anna, corredo delle strutture ad uso maneggio esistenti già dagli anni 80 e conosciute come Centro Ippico Lucchese.

         La località è nota sin dagli anni 60 come " Lo Chalet dei Tigli ", una balera molto conosciuta in quegli anni come posto di ritrovo, dove ascoltare buona musica e anche dove poter ballare.

       Tutta la struttura versava in condizioni di totale degrado da diversi anni ed è stata oggetto dal 2015 di riqualificazione a cura della nostra associazione concessionaria del bene dal Comune di Lucca.

       Tutto il complesso sportivo è sviluppato su un’area di circa 40.000 metri quadrati che insistono all’interno del Parco Fluviale di Lucca, sulla riva sinistra del fiume Serchio e si trova a poche centinaia di metri dalla cerchia muraria che delimita il Centro Storico di Lucca.

Seguici su