Alessia Filippi: un tiro di bocce verso Abu Dhabi

Adotta un campione! Con il tuo contributo aiuterai Alessia a vincere una medaglia ai giochi mondiali Special Olympics ad Abu Dhabi!

Traguardo
2.000 €
Raccolti
100 €
Scadenza
43 giorni
Sostenitori
5

Alessia Filippi: una bocciata verso Abu Dhabi

Alessia è nata a Genova 39 anni fa. Con la Sindrome di Down.

A soli 9 anni ha subito un’operazione al cuore che ha risolto molti dei problemi fisici emersi nei primi anni di vita.

Alessia è sempre stata una bambina molto vivace. Oggi che è una donna questa vivacità ha lasciato il posto ad un carattere molto deciso, ma al tempo stesso solare.

Le piace colorare, scrivere, copiare, prende spunto da libri di poesia per mettere poi insieme delle frasi. Con i suoi testi riesce a toccare l’emotività delle persone.

Alessia è anche molto ambiziosa. Inizia il suo percorso sportivo con la pallacanestro grazie all’associazione Pandha, un Team Special Olympics, ma negli anni successivi si è messa alla prova in diversi sport: dal basket al nuoto, dall’atletica leggera alle racchette da neve, fino alle bocce paralimpiche, disciplina con cui si presenterà agli Special Olympics World Summer Games.

Lo sport le fa bene, la aiuta a crescere, a rispettare le regole e a vivere e condividere con i propri compagni, momenti di gioia e non.

Quando è arrivata la lettera di convocazione per i Giochi Mondiali di Abu Dhabi, per Alessia è stata una gioia indescrivibile. È la sua prima convocazione internazionale e, piena di orgoglio, lo va dicendo a tutti: “mai mettere limiti ai propri sogni. Quando meno te lo aspetti possono diventare realtà.”


Con € 2.000 lo aiutiamo a realizzare il suo sogno di partecipare ai mondiali  

Ogni donazione è libera e contribuirà all'adozione

Al link la mamma ci racconta la vita di Alessia

Basta veramente poco per contribuire a questo sogno...

Special Olympics

Special Olympics è un Movimento globale che sta creando un nuovo mondo fatto di inclusione e rispetto, dove ogni singola persona viene accettata e accolta, indipendentemente dalla sua capacità o disabilità. Stiamo contribuendo a rendere il mondo un posto migliore, più sano e più gioioso – un atleta, un volontario, un membro della famiglia alla volta. Ogni anno una rappresentativa italiana viene chiamata a partecipare alternativamente ai Giochi Mondiali (Invernali o Estivi) o a quelli Europei. I suoi programmi sono adottati in più di 174 Paesi. Si calcola che nel mondo ci siano 5,169,489 Atleti, 627.452 famiglie e 1,114,697 volontari che ogni anno collaborano alla riuscita di 103,540 grandi eventi nel mondo. Special Olympics Inc è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale, così come il Comitato Paralimpico. Le due sono organizzazioni separate e distinte. Diverse le premesse, diversa la filosofia che muove le due organizzazioni. Mentre il Comitato Paralimpico opera coerentemente con i criteri dei Giochi Olimpici con gare competitive riservate ai migliori, Special Olympics ovunque nel mondo e ad ogni livello (locale, nazionale ed internazionale), è un Programma educativo, che propone ed organizza allenamenti ed eventi solo per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità. Le manifestazioni sportive sono aperte a tutti e premiano tutti, sulla base di regolamenti internazionali continuamente testati e aggiornati.   

Seguici su