Austin Ndukwe: un canestro verso Abu Dhabi

Adotta un campione! Con il tuo contributo aiuterai Austin a vincere una medaglia ai giochi mondiali Special Olympics ad Abu Dhabi!

Traguardo
2.000 €
Raccolti
100 €
Scadenza
43 giorni
Sostenitori
4

Austin Ndukwe: un canestro verso Abu Dhabi

Austin nasce il 5 marzo 1995 a Torino.

La disabilità intellettiva e il colore della sua pelle, purtroppo, non sono state le uniche difficoltà che hanno caratterizzato la sua vita.

Nel 2005 viene inserito in una Comunità per minori fino ad agosto del 2013 per poi passare a vivere in gruppo presso un appartamento di Torino gestito da una cooperativa.

Nonostante la durezza della sua vita, Austin cresce diventando un ragazzo, severo con sé stesso, ma anche allegro e determinato. Guardando il film “Space Jam” si lascia ispirare dal personaggio di Michael Jordan. È a lui che Austin sogna di somigliare un giorno.

Da allora la sua passione si concentra tutta nel basket che diventa il suo sport. “Della pallacanestro la cosa che mi piace di più è lo spirito di squadra, sentirsi parte di un gruppo” - ripete spesso.

Il basket ha aiutato molto Austin, non soltanto per il benessere fisico, ma anche per l’equilibrio interiore che ad ogni allenamento sente di aver conquistato.

La convocazione ai prossimi Giochi Mondiali Special Olympics ad Abu Dhabi è stata assolutamente inaspettata. Una bellissima sorpresa che gli consente di guardare avanti con fiducia. Gareggerà nel basket unificato, che schiera in campo squadre miste composte da atleti con e senza disabilità intellettive di tutto il mondo.

In bocca al lupo Austin!

Con € 2.000 lo aiutiamo a realizzare il suo sogno di partecipare ai mondiali  

Ogni donazione è libera e contribuirà all'adozione

Al link i sogni per il futuro di Austin

Basta veramente poco per contribuire a questo sogno...

Special Olympics

Special Olympics è un Movimento globale che sta creando un nuovo mondo fatto di inclusione e rispetto, dove ogni singola persona viene accettata e accolta, indipendentemente dalla sua capacità o disabilità. Stiamo contribuendo a rendere il mondo un posto migliore, più sano e più gioioso – un atleta, un volontario, un membro della famiglia alla volta. Ogni anno una rappresentativa italiana viene chiamata a partecipare alternativamente ai Giochi Mondiali (Invernali o Estivi) o a quelli Europei. I suoi programmi sono adottati in più di 174 Paesi. Si calcola che nel mondo ci siano 5,169,489 Atleti, 627.452 famiglie e 1,114,697 volontari che ogni anno collaborano alla riuscita di 103,540 grandi eventi nel mondo. Special Olympics Inc è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale, così come il Comitato Paralimpico. Le due sono organizzazioni separate e distinte. Diverse le premesse, diversa la filosofia che muove le due organizzazioni. Mentre il Comitato Paralimpico opera coerentemente con i criteri dei Giochi Olimpici con gare competitive riservate ai migliori, Special Olympics ovunque nel mondo e ad ogni livello (locale, nazionale ed internazionale), è un Programma educativo, che propone ed organizza allenamenti ed eventi solo per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità. Le manifestazioni sportive sono aperte a tutti e premiano tutti, sulla base di regolamenti internazionali continuamente testati e aggiornati. 

Seguici su