Federico Badessi: nuota verso Abu Dhabi

Adotta un campione! Con il tuo contributo aiuterai Federico a vincere una medaglia ai giochi mondiali Special Olympics ad Abu Dhabi!

Traguardo
2.000 €
Raccolti
160 €
Scadenza
43 giorni
Sostenitori
6

Federico Badessi: nuota verso Abu Dhabi

Federico Badessi, racconta il papà Stefano, è oggi un ragazzo di quasi 24 anni con un Disturbo Generalizzato dello Sviluppo di tipo Autistico, i suoi problemi si sono manifestati dopo il primo anno di vita, fase nella quale aveva già cominciato a parlare dicendo “mamma”, “papà”, “si”, “no”. 

Lo sport Federico è entrato in piscina intorno ai due anni ed ancora oggi prosegue la sua attività con costante impegno e determinazione.

Siamo certi che lo sport lo abbiano decisamente aiutato ad affrontare le sfide della vita. La consapevolezza di potersi impegnare al massimo e di poter contare sull’aiuto e il supporto di chi gli è intorno, lo hanno aiutato tantissimo nel raggiungimento dei suoi obiettivi al di fuori della vasca, anche quando la tensione nervosa l’avrebbe portato a rifiutare le sfide. La difficoltà di Federico nel gestire le emozioni infatti lo portano spesso a selezionare d’istinto, la fuga piuttosto che la lotta.

 Oggi Federico è uno dei nuotatori del team Special Olympics convocati per i prossimi Giochi Mondiali a marzo 2019 ad Abu Dhabi, dove volerà in autonomia, senza genitori, per rappresentare il nostro paese ad un evento internazionale che vedrà la partecipazione di Nazioni provenienti da tutto il mondo.  

Con € 2.000 lo aiutiamo a realizzare il suo sogno di partecipare ai mondiali  

Ogni donazione è libera e contribuirà all'adozione

Al link la storia di Fede

Basta veramente poco per contribuire a questo sogno...

Special Olympics

Special Olympics è un Movimento globale che sta creando un nuovo mondo fatto di inclusione e rispetto, dove ogni singola persona viene accettata e accolta, indipendentemente dalla sua capacità o disabilità. Stiamo contribuendo a rendere il mondo un posto migliore, più sano e più gioioso – un atleta, un volontario, un membro della famiglia alla volta. Ogni anno una rappresentativa italiana viene chiamata a partecipare alternativamente ai Giochi Mondiali (Invernali o Estivi) o a quelli Europei. I suoi programmi sono adottati in più di 174 Paesi. Si calcola che nel mondo ci siano 5,169,489 Atleti, 627.452 famiglie e 1,114,697 volontari che ogni anno collaborano alla riuscita di 103,540 grandi eventi nel mondo. Special Olympics Inc è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale, così come il Comitato Paralimpico. Le due sono organizzazioni separate e distinte. Diverse le premesse, diversa la filosofia che muove le due organizzazioni. Mentre il Comitato Paralimpico opera coerentemente con i criteri dei Giochi Olimpici con gare competitive riservate ai migliori, Special Olympics ovunque nel mondo e ad ogni livello (locale, nazionale ed internazionale), è un Programma educativo, che propone ed organizza allenamenti ed eventi solo per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità. Le manifestazioni sportive sono aperte a tutti e premiano tutti, sulla base di regolamenti internazionali continuamente testati e aggiornati. 

Seguici su