DA SPETTATORI A PROTAGONISTI

Il nostro campionato di basket in carrozzina: integrazione sociale attraverso lo sport

TraguardoV v 5831094dfc79026df27e00daf5b3a6345dc3ad428cadba8b2ba1acb723ed98ad
36.000 €
Traguardo extra
41.000 €
Raccolti
36.080 €
Chiuso il
16 mar 2018
Sostenitori
68
Finanziato

Il progetto:

Il nostro progetto mira a diffondere lo sport del basket in carrozzina, a sostenere le spese da affrontare per i costosi viaggi dalla nostra isola in tutte le parti d'italia dove si svolgono le partite, purtroppo le spese da sostenere sono esorbitanti sia per la formazione degli istruttori, sia per i viaggi, le attrezzature le sedie a rotelle per giocare costano molto,le navi gli aerei a causa della forte crisi sono onerosi, in più dobbiamo sostenere le spese di iscrizione al campionato, tesseramento atleti. 

Come verranno utilizzati i fondi:

Il nostro scopo e quello di riuscire con questa raccolta fondi a sostenere il nostro progetto e poter affrontare tutte le gravose spese che un campionato nazionale di serie A di basket in carrozzina comporta. La nostra posizione geografica ci penalizza molto, i trasporti sono onerosi, viaggiare in aereo e in nave e molto dispendioso. Le sedie a rotelle per praticare sport hanno dei costi elevatissimi, cosi come gli alberghi. Sostenere la nostra struttura organizzativa sta diventando sempre più difficile a causa della forte crisi che attanaglia il nostro territorio, ma noi desideriamo portare avanti il nostro progetto ed essere un punto di riferimento per tutti.

Chi c'è dietro il progetto:

Gli autori di questo progetto sono dei ragazzi che si sono ritrovati a condividere una passione, ognuno di essi a dietro una storia, un brutto incidente che ha cambiato le loro vite. Luca Puggioni è un ragazzo di 39 anni che a causa di un gravissimo incidente in moto è rimasto paralizzato agli arti inferiori. Luca non si è dato per vinto, ha sofferto e lottato e a conosciuto questa associazione e la sua vita e cambiata con l'inizio della attività sportiva, le sue preoccupazioni i suoi malesseri si sono affievoliti, lo sport ha ridato nuova linfa alla sua vita. Grazie al basket Luca ha ripreso i rapporti sociali anche fuori dalle palestre, ha conosciuto una splendida ragazza, che e diventata sua moglie, ora ha due figli che lo seguono in palestra e urlano il suo nome facendo un tifo sfrenato, luca è diventato vice presidente. Io invece sono Bruno atleta e presidente di questa associazione, ho conosciuto questo mondo poco dopo il mio incidente, mi sono fatto male giocando a calcio, in una partita di campionato, quando sono entrato a far parte di questa associazione all'inizio è stato molto difficile, la mia testa era piena di pregiudizi, ma vi assicuro che dopo aver fatto il primo allenamento tutto è cambiato, lo sport , il basket in carrozzina ha cambiato la mia vita, ora non potrei vivere bene senza.

Seguici su